neve senza purezza

Com’eri vicino all’alba quando sei passato davanti ai miei sogni svanendo al giorno, sorgente, in quell’ora che accende la luce dove tutto si sveglia cercando l’infinito. Attraverso la finestra aperta entra il mormorio dolce della bellezza del mondo. Come il tuo cuore nudo alla nascita era fasciato di ninna nanne, ore è vestito di poesie. E’ tutto un inseguirsi e un inseguire, vorrei fermarmi ogni tanto, uscire dal tempo e guardarlo cercarmi. Che il segreto della forza sta proprio nel lasciarsi andare. Mischio il tempo e lo confondo, sono la custode dei miei anni, e quando voglio ne tiro fuori uno e lo indosso. Per non dimenticare chi sono. Rimanere con l’anima nuda, esposta a tutte le ventate del dubbio. Guardo bimbi che giocano. Sorrido. Quando giocano si sporcano, ma non sanno giocare sporco. Noi no, siamo neve…senza purezza.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...