Dicono sia profondo

Ascolto parole misurate. Riti preparati. Gesti studiati. Ma io cerco altro. Sono per le cose che nascono in un istante. Per la pioggia che cade all’improvviso. Per i baci rubati. Le carezze distratte. L’amore che ride. Per i perché aboliti. Gli sguardi furtivi. La mano che sfiora. Il vento che soffia. Il sole che sorge. Il mare che respira. E il cielo che si libera. Dove ogni volta non ti trovo. Ma almeno ti cerco. Mi hai messo i sogni dentro la notte. Mi hai buttato nel mondo al risveglio. Mi hai infilato dentro a una redazione e mi hai detto di scrivere. Mi hai regalato una vita che è uscita da me e mi hai detto di crescerlo. Mi hai riempito di colori l’anima e all’improvviso li hai cancellati e me li hai fatti colorare da me. Mi hai fatto respirare il vento come fosse il tuo soffio pronto a gettarmi senza forza di gravità dappertutto. Mi hai gettato sulla terra e mi hai detto di vivere. Mi hai messo in un involucro di carne e sangue a cui hanno dato un nome e io che lo porto in giro come si porta in giro una moto che prima o poi mi lascerà a piedi. Mi hai fatto arrabbiare perché non mi hai dato indicazioni ma poi ho capito che nella vita le indicazioni è meglio non averle. Mi hai dato l’amore che mi ha alzato il volume dell’anima, disegnato i contorni dello spazio e li ha trasformati in infinito. Mi hai regalato entusiasmo e un minuto dopo sofferenza. E solo dopo ho capito che sono fratelli, che la sofferenza quando c’è entusiasmo diventa bellezza. Mi hai detto di cercare l’infinito e mi sono ostinata a guardare oltre le stelle per vedere dove arrivava il mio sguardo e poi l’ho abbassato e ho visto il lago. Dicono sia profondo. E ho provato ad immergermi in una persona, a lambirne le pareti e a toccarne i limiti, a scrutarne i confini e a sfiorarne i margini. E mi sono accorta che non c’è bisogno di buttare lo sguardo alle stelle per scorgere l’infinito. Basta vivere semplicemente. Perché altri possano semplicemente vivere.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...